Venite a trovarci allo stand R7, D1 - MIPIM 2024 | 12-15 marzo, Cannes
Uffici 2022

Complesso Le Nuove di Torino

Tipologia: Uffici Luogo: Torino Committente: Ministero delle Infrastrutture Importo: € 24.485.871

Uno spazio simbolico reso accessibile ed efficiente per la città

Politecna, con studio SPIBS e studio Perillo, è impegnata nella riqualificazione dell’edificio storico Ex Carceri “Le Nuove” di Torino, chiamato a ospitare nuovi uffici per i servizi della Giustizia. Il complesso è oggi parzialmente in disuso, mentre una restante parte è destinata a Museo. Qui viene raccontata l’evoluzione di un’architettura storica della città, che è passata da luogo di reclusione a luogo simbolo dei principali eventi del Novecento. L’intervento di Politecna comprende il restauro, la razionalizzazione e la riorganizzazione funzionale, l’efficientamento energetico e il miglioramento sismico di tre bracci che saranno destinati ad Uffici della Procura e del Tribunale di Sorveglianza. Il progetto, seppure in continuità con l’impianto originario realizzato da Giuseppe Polani nel tardo Ottocento, riorganizza i flussi per una accessibilità ed efficienza ottimale delle funzioni qui previste. Questo avviene in primo luogo con una chiara separazione tra il percorso museale e quello riservato ai nuovi uffici del Tribunale, con l’aggiunta di ulteriori percorsi riservati al personale e ai dipendenti, garantendo riservatezza e fluidità spaziale. Appositi lucernari introducono un maggiore comfort visivo e ambientale, garantendo i principi cardine del progetto conservativo: reversibilità, compatibilità e minimo intervento. Inoltre, un approccio multidisciplinare ha permesso di mettere a sistema il valore dell’edificio e le migliori tecniche per migliorarne la fruizione pubblica, restituendo alla collettività un edificio di elevato pregio storico.  

Politecna Europa adotta il Codice Etico e il Modello di Organizzazione Gestione e Controllo ai sensi del D.Lgs. 8 giugno 2001, n.231